La postergazione è un istituto introdotto nel nostro ordinamento con la riforma del diritto societario. L’art 2467 c.c. che lo disciplina prevede in sostanza che i soci, nel momento in cui hanno finanziato la società di cui fanno parte, hanno diritto al rimborso del finanziamento solo dopo aver soddisfatto i terzi e se, effettuato l’anno precedente la dichiarazione di fallimento deve essere restituito. L’obiettivo del legislatore pare evidente: evitare che i soci, nel momento in cui, invece di procedere ai conferimenti di capitali, optino per il finanziamento, vedano soddisfatto il loro credito prima dei creditori terzi.

Glossario di economia e finanza